Primo raduno degli sci club del Comitato Alpi Centrali

Nel fine settimana a Isolaccia

Inizia a muoversi il mondo delle pelli del Comitato Alpi Centrali in vista della prossima stagione. Il primo appuntamento della stagione 2018-2019 è stato programmato ad Isolaccia nel fine settimana. Si tratta di un meeting introduttivo aperto a tutti gli sci club del Comitato Alpi Centrali con l’obiettivo di fare il punto sul lavoro svolto durante il periodo estivo dagli atleti e per iniziare a programmare la prossima stagione agonistica. «Abbiamo deciso di organizzare questo incontro – spiega il responsabile regionale della disciplina Mattina Pegurri – con una modalità diversa da quelli degli altri anni. Abbiamo infatti deciso di aprire questo incontro a tutti gli sci club ed a tutti gli atleti del nostri comitato in quanto riteniamo che tutti i praticanti di questa disciplina debbano essere informati su quanto si svolgerà nella nuova stagione».
Il programma della due giorni di Isolaccia prevede per la giornata di sabato, dapprima una suddivisione in gruppi dei partecipanti in base al grado di preparazione dei singoli atleti, e poi una sessione di allenamento su ski roll seguiti dai tecnici regionali capitanati da coach Ivan Murada. Successivamente meeting con tutti i partecipanti per stilare obiettivi per la nuova stagione, tipologie di allenamento e presentazione del calendario e della formazione regionale. «Formazione regionale – conclude Murada – che avrà una sua composizione ed una sua struttura ma che comunque resterà aperta a tutti gli atleti che praticano questa disciplina, perché ogni atleta lombardo che si presenta al via di una competizione, che sia o non sia in squadra, andrà comunque a difendere i colori del nostro comitato. Ecco perché abbiamo deciso di allargare questo incontro a tutti gli sci club del territorio del comitato Alpi Centrali». La giornata di domenica invece sarà dedicata ad un escursione con bastoni abbinata ad esercizi di potenziamento ed equilibrio in salita.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.