Pillole dal Memorial Fabio Stedile

I commenti sul campo

Alessandra Cazzanelli –  «Divertente, vario, discese belle e tanti cambi: va bene per questo periodo, quando in tanti non hanno ancora sciato. Più lungo e più difficile: più avanti»  
Nadir Maguet – «Sarà che sono indietro con la preparazione, ma preferirei salite e discese più lunghe. Non faccio in tempo a carburare, che sono già al cambio d’assetto successivo. Non faccio in tempo a recuperare al cambio, che mi tocca già ripartire! …così sono sempre al gancio. Ma fa niente, è ancora presto! La stagione vera inizia tra più di un mese»  
Federico Nicolini – «Io mi diverto, in queste gare nervose, con tanti cambi d’assetto. Si’, ecco, magari un pochino più lunghe le salite e le discese…ma un pelino!  Peccato per il gancio dello scarpone rotto proprio al cambio, ma pazienza, è veramente presto e sono tranquillo anche perché in salita mi sentivo proprio bene»  
Omar Oprandi – «Prova a sentire quelli che sono arrivati stanchi, e anche stremati, non quelli forti! Oltre che dei regolamenti, noi responsabili del percorso dobbiamo tener conto delle esigenze dei più giovani e specialmente di quelli che sono alla prima uscita stagionale con gli sci. C’è anche la quota. Tra le ragazze, molte han dovuto davvero stringere i denti!  Ai più forti potremmo anche raddoppiare il dislivello, ma non hanno certo buttato la giornata: molti si sono rivestiti e stanno salendo in cima Presena a far defaticamento»  
Lillo Invernizzi –  «…ah!, tanto i più forti vincono lo stesso! Bel percorso tecnico ma accessibile anche agli esordienti. Complimenti al C.O. per tutto l’evento, e il numero dei partecipanti è notevole»  
Patrick Bertolina, cadetto1998 –
 «Le salite non finivano più!…troppo lunghe!!! le discese erano belle, ma troppo corte: dovrebbero allungare le discese e accorciare le salite, nelle gare di sci alpinismo»  
Atleta Anonimo – «…che non mi senta l’allenatore, ma io le gare di sci alpinismo le farei di tutta discesa!»  
Il Comitato Organizzatore – «…no, niente nomi, ma vorrei che almeno a Mario Sterli venga riconosciuto il merito di questo tracciato: è una settimana che gira per il Presena  a cercare le linee migliori, e si occupa anche dell’Adamello Ski Raid. E poi va detto che queste cose non si organizzano senza strutture come Coppa delle Dolomiti e il sostegno del consorzio Adamello Ski. E il main sponsor La Sportiva ci ha permesso di mantenere la quota d’iscrizione a livello quasi simbolico e di regalare a tutti lo zainetto da gara»
Il Comitato Organizzatore – «Scrivi della nostra grandissima soddisfazione per la partecipazione così numerosa»

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.