Pietro Lanfranchi punta alle finali di Coppa

In crescita dopo la vittoria alla Timogno Ski Raid

Pietro Lanfranchi domenica protagonista alla Timogno Ski Raid.

Complimenti per la vittoria, che gara è stata?
«Una gara a due facce visto nella parte bassa del percorso abbiamo trovato una neve molto pesante che, soprattutto, sulla discesa-Orsini ci ha messo molto in difficoltà ; al contrario in alto e sul Timogno la neve era bellissima».

Il percorso?
«Le condizioni meteo di questi ultimi giorni hanno costretto gli organizzatori a ripiegare su un tracciato alternativo e ridotto che, seppur bello, non è così entusiasmante come quello previsto e già effettuato nella prima edizione. Mi preme plaudere al gran lavoro dei miei convalligiani che oggi si son superati nel fare del Timogno una gara, organizzativamente, perfetta».

Gli avversari?
«Denis Trento lo conoscete tutti, lui dice di essere in fase calante, ma se non lo rispetti non ti perdona. Dei giovani ottimo il brembano William Boffelli, bravo il mio compagno di team Fabio Bazzana e poi la banda dei gromesi: Gusmini, Zamboni, Cinesi e Olivari».

Il tuo stato di forma?
«Non sono ancora a posto del tutto, la mia preparazione non è ancora completa per motivi diversi ma non mendico scuse: i miei compagni di nazionale volano ed io fatico a tenere il loro passo».

Prossimi obiettivi?
«Cima d’Asta e poi le finali di Coppa del mondo che voglio disputare al meglio».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.