Pierra Menta, sorridono gli azzurri

Boscacci-Antonioli e Tomatis-Valmassoi in lotta per il podio

Come sono andati gli azzurri in lotta per il podio nella seconda tappa della Pierra Menta?
I volti sorridenti sono soprattutto quelli di Katia Tomatis e Martina Valmassoi. «Oggi stavo decisamente meglio – spiega la veneta – ero finalmente sciolta, le gambe giravano e sono riuscita a dare il massimo. Siamo rimaste in scia delle spagnole e le abbiamo passate nel finale. In discesa non siamo cadute… ed eccoci qui». Anche la cuneese è raggiante. «Altra tappa dura (2461 metri dislivello in 4 salite, ndr), le gambe del finale facevano male, ma adesso sul traguardo tutto è passato. Le spagnole sono ancora avanti ma ci proveremo».
Ma sorridono anche Michele Boscacci e Robert Antonioli, il terzo posto va bene. «Kilian e Jacquemoud quasi non li abbiamo visti – scherza Miky – ma con i francesi ce la siamo giocata. In discesa hanno tirato un linea dritta e li abbiamo seguiti. Ma non li abbiamo raggiunti, ci proveremo ancora».
Robert, ridendo vorrebbe fare ricorso per i quattro strati obbligatori anche oggi: quando è uscito il sole ha patito il caldo. «Sull’ultima salita ero un po’ al gancio e mi sono attaccato all’elastico di Miky. Abbiamo allungato sui quarti (Sevennec e Blanc sono 6’15” dagli azzurri, ndr) e da domani attaccheremo con maggiore intensità». 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.