Mondiali, due ori per l'Italia nel vertical giovanile

Titolo per Giulia Compagnoni e Andrea Prandi

Domenica di vertical ai Mondiali di Verbier: in campo le categorie giovanili. E l’Italia porta a casa due titoli mondiali, oltre a due medaglie d’argento.

JUNIOR – Titolo all’atleta di casa Rémi Bonnet che prende in comando all’uscita dal bosco e va a chiudere in 29’38"; medaglia d’argento in 30”34" per Davide Magnini con bronzo alla Francia con Swann Juillaguet in 31’05", quarto il francese Simon Bellabouvier, quinto lo svizzero Arnaud Gasser. Ottavo posto per Nicolò Canclini, decimo Valentino Bacca, sedicesimo Pietro Canclini.

JUNIOR FEMMINILE – Doppietta azzurra: oro per Giulia Compagnoni al traguardo in 26’10", argento per Alba De Silvestro in 26’31". Terza l’austriaca Verena Streitberger in 27’01". Sesta Erica Rodigari.
  


CADETTI –
Medaglia d’oro per Andrea Prandi: il valtellinese chiude con il tempo di 22’57" battendo per 16 secondi lo svizzero Julien Ançay; bronzo ancora per la Svizzera con Florian Ulrich. Quarto Davide Gusmeroli, undicesimo Stefano Confortola.

 

CADETTE – Affermazione della francese Justine Tonso in 26’20" davanti alla connazionale Fanny Meynet-Cordonnier in 28’34" con bronzo alla svizzera Florence Buchs in 28’38"; a seguire le tre azzurre: quarta Giorgia Felicetti, quinta Giulia Murada, sesta Melanie Ploner.
 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.