Le vittorie di Boscacci e Martinelli alla Lavaronda

Vittoria e record per i due valtellinesi

‘Dolomiti sotto le stelle’ si è spostato ieri sera sull’altopiano di Lavarone per la seconda edizione del Lavaronda, con conseguente rotazione di pronostici e di protagonisti.  

RECORD PER MICHELE BOSCACCI –
Ha vinto infatti Michele Boscacci rimanendo sotto l’ora in 59’16’’ e abbassando il record della gara di quasi 2’, davanti all’altro nazionale Pietro Lanfranchi e al trentino Thomas Trettel, che inanella un’altra super-prestazione.   

Michele Boscacci ha sempre condotto la gara tranne che sulla prima salita, dove ha scollinato per primo il fenomenale Trettel. Ma già all’uscita del cambio d’assetto avveniva il sorpasso: Boscacci iniziava a condurre e rimaneva alla testa per tutto il resto della gara. 

Lanfranchi intanto recuperava posizioni dopo essere partito prudentemente,  si metteva sulla scia di Trettel per poi staccarlo sul finale. 1h00’07” il tempo di Lanfranchi, e Thomas Trettel terzo a 22”. Philip Götsch chiudeva quarto e Davide Pierantoni in qunta posizione.  

RECORD FEMMINILE ABBASSATO DI 4’ –
Francesca Martinelli ha conquistato in 1h12’45” il suo secondo successo consecutivo davanti all’altra valtellinese Raffaella Rossi, giunta a quasi 7’, e a Marta Scalet che ha chiuso in 1h30’45”.    

I DATI DELLA GARA –
1200 metri positivi in 12 chilometri, suddivisi in 4 salite e altrettante discese sono stati affrontati da 166 partenti per la gara più 33 per il raduno.
Il Trofeo Sportdimontagna per il gruppo più numeroso è stato conquistato dai Bogn da nia di Ennio Dantone.  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.