Le gare di selezione per la nazionale

Si parte con il Misurina Ski Raid

I tecnici dello scialpinismo riuniti lo scorso 2 novembre alla tavola rotonda a Cepina, durante il Raduno nazionale dello Stelvio, hanno concordato sui criteri di selezione per la formazione delle squadre Giovani. Alla riunione partecipavano anche il DT Oscar Angeloni e il selezionatore responsabile dei giovani Nicola Invernizzi, nonché il colonnello Marco Mosso, responsabile nazionale del settore, relatore per la seconda parte riguardante la Scuola Tecnici Federali.

LE PROVE VALIDE – Il primo appuntamento internazionale per rappresentative è la Coppa del Mondo che si terrà in Valle Aurina il 12 e 13 gennaio 2013: gli Junior si disputeranno i posti in squadra al Misurina Ski Raid il 23 dicembre 2012 e poi il 5 gennaio 2013 al Vertical dei Campionati Italiani a Caspoggio. Il 20 gennaio 2013 alla Valtellina Orobie di Albosaggia, e infine il 3 marzo al Pizzo dei Tre Signori di Premana, si completerà la selezione degli Junior per i Campionati Mondiali di Pelvoux (F).
I Cadetti non dovranno conquistare l’inserimento in squadra nelle prime due prove, non essendo prevista in CdM la loro categoria. Quindi potranno distribuire il loro impegno per la selezione ai Mondiali sulle stesse quattro gare, tenendo però presente che alla prova secca di solito si manda chi è più in forma in quel momento.

LE ALTRE INDICAZIONI – Nell’esame collettivo del calendario gare 2012-13 i tecnici presenti hanno concordato sul ritenere eccessive ben sei gare di Coppa Italia per i giovani: sia sotto l’aspetto dell’impegno fisiologico che per il forte peso dei costi di trasferta a carico dei club e dei singoli. Per questa stagione si riterranno validi per la classifica finale i quattro migliori risultati del circuito, e non i cinque. Con la raccomandazione per la stagione 2013-14 di calmierare a cinque le prove complessive, con lo scopo evidente di non ridurre a manifestazioni ‘di serie B’ quelle più periferiche e onerose da raggiungere, e di evitare il conseguente effetto indiretto di svalutazione dell’intero circuito.

VERTICAL E STAFFETTA – Difficile invece trovare un’indicazione univoca su calendario e sequenza tra Vertical e Staffetta in uno stesso week-end. La Staffetta sta trovando format e dimensione, ma soffre ancora di minore appeal rispetto al Vertical soprattutto per la difficoltà di formare le squadre. In attesa di sperimentare le diverse soluzioni sulla sequenza; i tecnici hanno convenuto di separare temporalmente il più possibile la prova del sabato (pomeriggio, per dedicare la mattinata al viaggio) da quella della domenica mattina. Uno stop a prove serali il sabato.
 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.