Il briefing dell'Adamello Ski Raid

Percorso completo: parte la prima grande gara in quota della Grande Course

La grande attesa è stata premiata. Nonostante il meteo instabile di questi giorni, il c.o. è riuscito a confermare l’effettuazione dell’Adamello Ski Raid sul percorso integrale.
Un risultato non facile da ottenere dopo il periodo di grandi precipitazioni appena trascorso. 
Piccole modifiche dell’ultimo momento vedono la sostituzione della seconda salita al passo Tre denti con lo scollinamento del vicino passo Pisgana sulla stessa linea di cresta, leggermente più lungo. Slittano quindi dieci minuti avanti i successivi cancelli orari.

Sarà possibile sciare direttamente dalla cima dell’Adamello, e attraverso il Pian di Neve in leggera discesa coprire velocemente (per chi avrà sci in ordine) il grande sviluppo che porta alla salita a Cresta Croce e alla cima Giovanni Paolo II.

Su questo nuovo percorso, più logico del precedente, si scollinerà un’ultima volta al passo Valletta per accedere alla grande discesa finale del Pisgana.  E qui inizierà il cronometraggio parziale di questa sezione, che prevede una gara nella gara con l’assegnazione del Trofeo Ski Trab.  

Intanto le ultime previsioni meteo confermano il passaggio di un fronte freddo che abbasserà sensibilmente le temperature. Per la cima dell’Adamello, punto più alto, è prevista una minima attorno ai meno 13°C ma con poca ventilazione. Nuvolosità irregolare senza precipitazioni importanti.

Grande applauso di soddisfazione al comunicato finale che elimina la corda dallo zaino!  

E’ confermato che dalle 05.30 sarà aperta la telecabina Paradiso per il pubblico.  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.