I best ager della Patrouille

Grandi prestazioni dei non più giovani

Certamente i giovani hanno brillato in quest’ultima edizione della Patrouille des glaciers: Troillet ha ventotto anni, Ecoeur giù di lì e Anthamatten anche. Giovanissimi anche Kilian, Pastoret e Pinsach. Ma a stupire sono stati personaggi come Rico Elmer che ha più di quarantanni e che è riuscito in un’impresa stratosferica: quella di far segnare un tempo di 6 ore e 23 minuti da Zermatt a Verbier. Non sono giovanissimi nemmeno i suoi compagni Rey e Masserey…
Addirirttura cinquantenni Pech e Massimo Borettaz che erano in squadra con Andrea Basolo: pare che se il Borettaz non avesse perso uno sci nella diga il loro tempo non si sarebbe allontanato dalle sette ore.
I due cognens per loro stessa ammissione non hanno potuto usufruire troppo della raspa per la neve troppo compatta che hanno incontrato sin dalle prime discese dove il Pech ha subito rotto un bastone saggiando il duro della neve trasformata.
Possiamo tranquillamente sostenere che la tecnica a raspa sia completamente superata dalle prestazioni degli sci normali: lo stesso Rico che ha già vinto la Patrouille quando c’era la raspa e gli sci stretti non si sognerebbe più di tornare indietro…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.