Esercito e Alpi Centrali tricolori senior 2014

Assegnati a Torgnon anche i titoli assoluti delle staffette

Pronostici rispettati a Torgnon. Esercito 1 di Robert Antonioli, Michele Boscacci e Damiano Lenzi si è aggiudicato il titolo assoluto di staffetta.   

IL PODIO MASCHILE DEI SENIOR –
Al secondo posto Esercito 2 con Manfred Reichegger, Matteo Eydallin e Denis Trento. Sul podio anche l’ASIVA con la bellissima gara di Nadir Maguet, Stefano Stradelli e Francois Cazzanelli, podio effettivo della gara ma non del Campionato italiano trattandosi di squadra mista comitato-gruppo sportivo militare.

Nicola Pedergnana, Filippo Beccari e Davide Galizzi per il comitato trentino colgono quindi il bronzo di campionato italiano, con il loro quarto posto sul terreno. Gare lineari senza colpi di scena, ma staffettisti sempre piuttosto ravvicinati tra loro anche negli ultimi cambi, almeno per l’argento, con i valdostani dell’ASIVA per lungo tempo al tallone di Esercito 2.  

LE BATTAGLIATE STAFFETTE DELLE DONNE –
Tra le donne si rivede il formidabile team dell’Alta Valtellina con Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini. Anche separate nelle due diverse frazioni conquistano il titolo femminile. Francesca Martinelli ha ricucito verso la fine e sull’ultima discesa i pochi secondi che Gloriana Pellissier aveva conquistato per l’Esercito sulla prima salita.
Cambio quasi contemporaneo e duello decisivo tra Lorenza Bettega dell’Esercito e la rientrante Roberta Pedranzini. Dopo la prima salita prendeva la testa l’Alta Valtellina, tenendola fino al traguardo. Intanto anche Martina Valmassoi superava l’Esercito portando all’argento il Comitato Veneto, lanciato da Martina De Silvestro.  

COLPI DI SCENA TRA I GIOVANI –
Staffette mix per i giovani: una ragazza al lancio e poi uno junior e un cadetto in ordine a  scelta. Alba De Silvestro vinceva la sua frazione per il Comitato Veneto, staccando di qualche secondo il Comitato Alpi Centrali di Giulia Compagnoni. Poi Luca Faifer recuperava la testa e Nicolò Canclini la manteneva fino al traguardo.
Nel dopogara però emergeva un’irregolarità all’ultimo cambio da parte di Faifer, sub-iudice in questo momento e probabilmente penalizzato con un minuto. Salvo sorprese, quindi, vince il titolo Comitato Veneto B di Alba De Silvestro, Enrico Loss e Fabio Pettinà, segugio dalle Alpi Centrali e dal Comitato Trentino di Elisa Dei Cas, Davide Magnini e Federico Nicolini.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.