Esercito al lavoro

In attesa del programma di lavoro della Nazionale

Robert Antonioli in versione skiroller ©Facebook Robert Antonioli

Concluso un nuovo raduno della squadra di ski-alp del Centro Sportivo Esercito.
«Siamo rimasti in caserma a Courmayeur – spiega ‘Lillo’ Invernizzi – con un programma di lavoro fatto di corsa, bicicletta, palestra e ski-roll. Niente neve. Squadra al completo, solo Damiano Lenzi ci ha raggiunto un giorno dopo per un problema di congestione. Voleva fare il Kima, ma non era in condizione: credo che sarà comunque in gara con Eydallin allo Stellina, mentre Davide Magnini andrà al K2, il vertical da 2000 metri di dislivello a Trento sino al Bondone».
Ma come sarà organizzato il programma del CS Esercito, visto che due tecnici, Trento e Reichegger, sono entrati nello staff della Nazionale?
«Il programma di raduni come Esercito – ancora ‘Lillo’ – ce l’abbiamo, tanto che a metà settembre ne faremo un altro. Di solito è quello del mare, ma in caserma a Chiavari sono in corso dei lavori e non sanno se possono ospitarci. In ogni caso il periodo è confermato, decideremo nei prossimi giorni solo dove. Poi mi confronterò con la direzione agonistica azzurra: è ovvio che se ci saranno raduni della Nazionale, dove il blocco è composto da atleti dell’Esercito, non andremo in concomitanza, ma faremo un programma di lavoro coordinato. Poi verranno le gare e come sempre sarò di supporto alla squadra agli Italiani e in Coppa Italia».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.