Coppa del Mondo alla Pyramide d'Oz

Giacomeli e Holzknecht davanti al mondo

La gara era individuale ma hanno voluto vincere in due: mano nella mano a dimostrare al mondo che una nuova fortissima coppia potrà condizionare le gare a squadre in futuro. Così Guido e Lorenzo hanno vinto ex aequo la Pyramide d’Oz in Francia, gara valida per la Coppa del mondo individuale.
Le recenti nevicate hanno condizionato fortemente l’allestimento del tracciato che alla fine è rimasto ampiamente all’interno del dominio sciabile di Oz-en-Oisans. Tre grandi salite e tre grandi discese: tutto fuoripista comunque.
La prima salita in particolare era particolarmente tecnica con un passaggio caratterizzato da numerose virate. In cima è scollinato Kilian tallonato da Giacomelli, alle loro spalle Troillet e Reichegger. Poi Holzknecht e tutti gli altri.
Poi l’epilogo: nella prima discesa Giacomelli si sbarazza di Kilian e prende un buon margine che riuscirà poi a gestire fino a quando Holzknecht si fa sotto deciso e nell’ultima discesa la decisione di tagliare insieme il traguardo.
Terzo Buffet quasi allo sprint con Kilian Jornet, quinto Toni Sbalbi, sesto Trento, settimo Reichegger. Si ritira Brunod mentre Eydallin e Troillt dopo un inizio spumeggiante decidono di lasciare andare la corsa e arrivano indietro.
In campo femminile ancora Laetitia Roux seguita a vista dalla Mirò, a sua volta tallonata dalle due valtellinesi – solo la Roberta riesce a classificarsi per il podio: terza – mentre nei giovani la gara si decide quasi allo sprint fra Robert Antonioli e uno svizzero, terzo Gachet, quarto Righi e quinto Boscaccino.
Fra le giovani non siamo ancora in grado di stabilire se Martina Valmassoi sia sul podio: per il momento ci risulta essere quarta. Appena possibile la classifica.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.