Misurina Ski Raid: 'live' dal percorso di gara

Ben 263 iscritti all'apertura del Circuito di Coppa Italia – Trofeo Scarpa

Siamo saliti tra i Cadini di Misurina per toccare con… le pelli  il terreno della gara di domani mattina. Abbiamo trovato neve invernale molto bella e abbondante per il periodo, solo a tratti leggermente ventata. I numerosissimi scialpinisti che frequentano queste zone hanno tritato le poche croste non portanti, per cui si scia senza nessun problema. Nella prima parte dopo la partenza, lungo la vecchia pista dismessa, è addirittura possibile salire fuori traccia su neve molto compattata: sorpassi facilitati per circa 300 metri positivi. Poi sopra il bosco si entra nei fiabeschi valloni dolomitici,  e comincia l’ambiente di vera montagna con la doppia traccia in neve profonda.  Grande lavoro di allestimento del percorso da parte di Dolomiti ski-alp in collaborazione con Cadini Promotion, e alta densità di bandierine sui vari tratti.  

PELLI IN ORDINE!
– …e non troppo strette. La traccia è quasi sempre ben compattata, e un po’ di neve sfarinata fredda che ci cade dentro può diminuire il grip. Inoltre per qualche tratto si viaggia in mezza costa, dove la traccia incide solo parzialmente il pendìo compattato dai numerosi passaggi in discesa. E la traccia sale decisa. Nulla di difficile, basta mettere gli sci piatti, ma meglio pelli  nuove o seminuove e che non lascino scoperta troppa soletta dopo la lamina. Tratti di scorrimento solo per qualche metro qua e là, a metà della prima salita.  

IN 263 AL VIA
– Nell’ultimo giorno a disposizione per iscriversi sono giunte altre 100 adesioni. Scorrendo i nomi dei top si fa prima a contare chi non c’è: si profila una gara combattutissima. Alle 19 il briefing confermerà, oltre al materiale normalmente previsto, anche l’obbligo di ramponi, imbragatura e longes da ferrata per tutte le categorie escluse Cadetti M e F, e Junior F.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.