redazione

In edicola Skialper di dicembre

È lo speedfit, lo scialpinismo in pista, l’argomento di copertina di Skialper 115 di dicembre-gennaio (6 euro, 192 pagine), in distribuzione nelle migliori edicole a partire dall’inizio della prossima settimana. Un numero particolarmente ricco, con tante idee per le prime uscite sulla neve, ma anche interviste, approfondimenti e spunti di riflessione. Un numero pensato per essere letto sotto l’albero…

Flavio Saltarelli e Oswald Santin durante lo shooting per il servizio Speedfit, cover-story di Skialper 115

foto ©Alice Russolo

TRACCE, 50 ITINERARI CON SCI E PELLI – Si chiama Tracce ed è il nuovo inserto di 32 pagine che nei tre numeri invernali e primaverili di Skialper regalerà agli appassionati tantissime idee per le loro escursioni sulla neve. Per la prima uscita il curatore dell’inserto, Andrea Bormida, aiutato dalle nostre ‘antenne’ sul territorio, ha selezionato ben 50 itinerari sull’arco alpino, suddivisi per zona, dalla provincia di Cuneo fino alla Slovenia. Cinquanta proposte di inizio stagione, con cartina e indicazioni pratiche. E poi l’hit parade dei percorsi più battuti a inizio stagione, i consigli delle Guide alpine… Un inserto che, da solo, giustifica l’acquisto di Skialper 115!

FRANÇOIS D’HAENE – Con la vittoria su Kilian all’UTMB ha preso la corona di re dell’ultra-trail. Skialper è stato l’unico media italiano e l’unico di settore che è riuscito a inserirsi nella fittissima agenda di François e siamo andati a trovarlo al Domaine du Germain, dove produce un delizioso vino rosso Beaujolais. Una giornata a camminare tra le vigne, degustare, parlare di passato, presente e futuro che ha prodotto ben 10 pagine di articolo con le belle foto di Federico Ravassard.

Francois D’Haene fotografato nelle vigne del suo Domain du Germain

foto ©Federico Ravassard

SCENE DA UN INVERNO MAI VISTO – Il 2017 in Abruzzo verrà ricordato come l’inverno dei record. Nevicate mastodontiche, tanta polvere e sci larghi ovunque. Ma anche paesi isolati, la valanga dell’hotel Rigopiano e molti disagi. Luca Parisse, abruzzese doc, ripercorre quei giorni in un reportage che unisce il bello della polvere profonda ai disagi provocati dalle grandi nevicate.

Immagini dall’inverno più polveroso dell’epoca moderna in Abruzzo
foto © Luca Parisse

CONQUISTA LE TUE CURVE – Hankin Evelyn, British Columbia, Canada. Ci sono le strade, le cartine delle piste tracciate nel bosco, le baite per riposarsi. Ma mancano gli impianti di risalita. Il fotogiornalista Mattias Fredriksson ha messo le pelli insieme a Brian Hall, inventore di questo comprensorio per lo scialpinismo, e alla freerider Silvia Moser e ci porta alla scoperta del paradiso degli skialper, tra neve polverosa, discese segnalate nel bosco, baite perfette per una pausa, con camino incluso. E poi un approfondimento sulle altre proposte turistiche ‘skialp oriented’ sulle Alpi. Un articolo interessante per programmare una vacanza in Canada, ma anche uno spunto di riflessione sul futuro dello sport della neve.

Uno scorcio di Hankin Evelyn in British Columbia, paradiso dello skialp

foto © Matthias Fredriksson

IL GIGANTE FERITO – Abbiamo ancora tutti negli occhi le drammatiche immagini della enorme frana di fine agosto che ha distrutto parte del Cengalo, uno dei giganti delle Alpi Retiche. Davide Terraneo ha ricostruito la storia di quella parete simbolo dell’alpinismo e dello sci ripido che in parte non c’è più con i protagonisti, da Stefano De Benedetti, autore della discesa sulla via Scipione Borghese, mai più ripetuta, a Renata Rossi, la ‘sentinella’ del Cengalo, e a Luca Maspes. E poi le relazioni su altre due discese di ripido della montagna. Un articolo da collezionare, con foto d’epoca e tante curiosità.

GENERAZIONE SPLITBOARD – La tavola che si divide è stata ormai sdoganata e anche noi testiamo da tempo i migliori modelli nella Buyer’s Guide, però non c’è dubbio che abbia dato nuova linfa a tutto il movimento dello snowboard e proponga una interpretazione diversa. Luca Albrisi, il nostro esperto in materia, ha inquadrato questo modo di salire e scendere come ‘the next big thing’. Sei pagine tutte da leggere e da guardare…

Un gruppo di splitboarder in azione

foto© Alfredo Croce

SPEEDFIT – È la storia di copertina e per parlare di scialpinismo in pista abbiamo deciso di andare a farlo con tre personaggi che rappresentano altrettanti modi di affrontare la risalita in pista con le pelli: Oswald Santin, anima della Sellaronda Skimarathon, Flavio Saltarelli, avvocato-skialper che ha redatto la proposta di modifica dell’articolo della legge 363, che costituisce un ostacolo alla pratica dello speedfit in Italia, e Alba De Silvestro. Il pro, l’appassionato e l’atleta: ognuno di loro ci ha raccontato che cosa significa per lui scialpinismo in pista.

GILLES LE SKIEUR – Gilles Sierro, svizzero, alias… lo sciatore che ha disegnato le curve sull’imponente parete sud-sud/ovest della Dent Blanche nel 2013. Uno che, più che parlare di sci… scia. E soprattutto non ha paura a dire quello che pensa dello sci ripido e delle prospettive per il futuro, da De Benedetti a Heitz. Andrea Bormida e Federico Ravassard sono andati a trovarlo a casa sua, nel Vallese. E l’intervista è molto interessante…

Gilles Sierro, alias Gilles Skieur
foto © Federico Ravassard

CALENDARIO SKIALP – Tutti gli appuntamenti della stagione agonistica dello scialpinismo, dalle tappe italiane delle gare internazionali alla Grande Course. Non solo date ma anche problemi e spunti di riflessione nell’articolo a firma di Luca Giaccone.

A WORN WEAR STORY – E se le cose che usiamo potessero avere una doppia, anche tripla vita? Sarebbe anche il modo per produrre di meno e ridurre l’inquinamento… La bella storia scritta da Luca Albrisi porta a riflettere su questo importante argomento in modo simpatico e intelligente allo stesso tempo. Beh, non fateci scrivere di più, vi rovineremmo la sorpresa…

CORRENDO CON JONO – Jonathan Wyatt è uno degli atleti simbolo della corsa in montagna e più in generale del correre per monti. Ora è anche diventato un importante consulente de La Sportiva e presidente della World Mountain Running Association. Lo abbiamo portato sulla neve, intervistato e fatto correre per provare le nuove scarpe da running invernali La Sportiva Uragano e Tempesta.

TRE DONNE DA SCALDARE – Ricordate la provocatoria pubblicità di Mizuno sulle ‘tre donne da scaldare’? Ecco, tra 150 richieste ne abbiamo trovate tre (è stato difficilissimo, tutte le storie che ci avete mandato erano interessanti!), le abbiamo portate sul Presena a meno otto con 50 chilometri ora di vento e… hanno provato l’intimo tecnico Mizuno Breath Thermo. Avranno avuto freddo?

LOG IN – È la sezione introduttiva di Skialper e vuole essere come un check-in nel mondo della neve. In questo numero parliamo dei 10 anni di ATK Bindings, una delle aziende che ha contribuito alla supremazia degli attacchi a pin; di Peter Bauer, ex campione di snowboard e fondatore di Amplid, marchio innovativo che produce sci e snowboard dal primo giorno; di Armada, il brand simbolo del freeski, recentemente acquisito da Amer Sports; del Millet Tour du Rutor Extrême; del mimetismo invernale degli animali e di tanto altro.

Skialper 115 lo trovi nelle migliori edicole.

Vuoi riceverlo a casa? Clicca qui.

Vuoi abbonarti? Clicca qui.

#inspiredbymountains

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi