L’azienda di Asolo sarà fornitore ufficiale della 105esima edizione della manifestazione 

Per il quarto anno consecutivo SCARPA consolida la partnership con il Giro d’Italia, fornendo a tutto lo staff una “limited edition” della rinomata Ribelle Run GTX, calzatura da trail running concepita per corte e medie distanze, caratterizzata da eccezionale impermeabilità e leggerezza grazie alla tecnologia Gore-Tex Invisible Fit. 

Il sodalizio si arricchisce anche quest’anno di un ulteriore tassello. Per la seconda volta l’azienda è partner ufficiale di Ride Green, Il progetto di RCS Sport dedicato alla protezione dell’ambiente che si snoda lungo le tappe del Giro promuovendo una forte sensibilizzazione sui principi della sostenibilità attraverso la raccolta, il riciclo ed il recupero dei rifiuti. 

“Per la nostra azienda essere nuovamente partner di una competizione così prestigiosa ha un grande valore”, commenta Sandro Parisotto, presidente di SCARPA. 

“Nell’immaginario collettivo, il Giro d’Italia rappresenta non solo uno straordinario evento sportivo, ma anche una delle massime espressioni dell’italianità, una vetrina attraverso cui valorizzare ed esaltare le tradizioni e le bellezze del nostro paese e promuovere il rispetto per la natura. Un insieme di valori in cui SCARPA si riconosce pienamente: da sempre la nostra vocazione è l’outdoor, l’aria aperta, uno stile di vita attivo ma al tempo stesso rilassato che predilige la lentezza del camminare, la fatica dell’ascesa, il gusto della contemplazione del paesaggio, la sostenibilità”. 

@Giro d'Italia

 

RIDE GREEN

Sempre più sostenibile. Per il settimo anno consecutivo, il Giro d’Italia è Ride Green e si conferma come l’unico evento ciclistico a tappe di rilevanza mondiale ad avere tra le sue priorità il basso impatto ambientale.

Ride Green, il progetto di sostenibilità volto alla salvaguardia delle aree toccate dalla corsa, basato sulla raccolta differenziata, è nato nel 2016 per ridurre gli effetti del passaggio della Corsa Rosa sul territorio, attraverso la corretta gestione dei flussi dei rifiuti prodotti, ricorrendo a un sistema di tracciabilità.

Con l’ausilio di oltre 200 volontari e di numerose aziende locali, i rifiuti prodotti nelle varie località vengono raccolti in apposite isole ecologiche posizionate nei punti strategici di ogni tappa, e successivamente avviati al riciclo per essere trasformati in materia prima seconda ed essere rimessi nel ciclo produttivo.

 

I risultati della campagna Ride Green 2021 @Giro d’Italia