2018, arriva l’età dell’oro del trail?

Salomon lancia le Golden Trail Series con un montepremi di 100.000 euro e lotta senza quartiere al doping

Una spettacolare immagine dell'Otter Trail, finale del circuito

Quello che succederà nel 2018 con le Golden Trail Series probabilmente bolliva in pentola da qualche tempo. Già nelle ultime stagioni infatti nell’ambiente si era sparsa la voce della nascita di un circuito con le gare di trail più prestigiose. Prove che, in alcuni casi, sono inserite anche nei calendari dello skyrunning. Ora c’è l’annuncio ufficiale: nel 2018 gli atleti top gareggeranno per le Golden Trail Series, un circuito che riunisce le gare più simboliche già esistenti sotto l’ala di Salomon, che del trail può essere considerata l’azienda inventrice. La vera rivoluzione, però, non è il format, accattivante già per il fatto di riunire il gotha del trail, ma una decisa spinta verso il professionismo visto il montepremi di ben 100.000 euro (sì, avete letto bene…). Qualcuno nella tribù potrebbe obiettare che è uno strappo allo spirito trail, ma, puristi a parte, è un ben salto in avanti e, a ben vedere, anche l’ingresso dell’ITRA nell’orbita IAAF va in questo senso.

IL FORMAT – Cinque gare: Zegama, Mont Blanc Marathon, Sierre-Zinal, Pikes Peak e Ring of Steall. Cinque Paesi: Spagna, Francia, Svizzera, Usa, Scozia. Una classifica stabilirà i top 10 atleti uomini e donne che dopo la Ring of Steall voleranno con un accompagnatore alla Grand Final dell’Otter Trail, in Sud Africa. A contare saranno i tre migliori risultati e non è necessario partecipare a tutte e cinque le gare. E poi… 100.000 euro che verranno spartiti in parti uguali tra donne e uomini (una regola che nello sport non è sempre rispettata).

Le emozioni di Zegama ©Jordi Saragossa

NON SOLO SOLDI – Oltre al valore del montepremi, da segnalare che ogni atleta correrà nelle finali per una causa charity che sceglierà di sostenere. E che il primo comandamento del circuito è la lotta senza quartiere al doping. «Sarà sperimentato il più rigoroso antidoping del mondo dello sport in tutti gli eventi – ha dichiarato Greg Vollet, Salomon Running Global Sports Marketing Manager -. Sangue, capillare, saliva e urina saranno tutti analizzati, testati e confrontati in tutte le gare come controllo reale e longitudinale per i migliori 10 atleti. Per renderlo ancora più severo non accetteremo alcun corticoid TUE per nessuna delle nostre gare».

Alcuni atleti impiagati alla Ring of Steall ©Jordi Saragossa

CONCORRENZA – Come impatterà l’astronave Golden Series sulle Skyrunner World Series che, più dell’Ultra Trail World Tour, sembra essere il circuito in concorrenza? A parte che le due serie non devono necessariamente essere viste in competizione una con l’altra e Zegama, per esempio, fa parte di entrambi i circuiti, è indubbio che le Golden Series lasceranno un segno pesante nella tribù del trail. La stagione 2018 si annuncia ancora più interessante…

Il calendario completo delle Golden Trail Series: www.goldentrailseries.com