User: Password:
Ricordami [Non selezionare se altre persone usano il tuo computer]
foto9027
Nella foto: un passaggio della gara ©Areaphoto

Rosa Ski Raid, appuntamento sabato 15 aprile

10/04 | di Redazione © RIPRODUZIONE RISERVATA

Novita' sul percorso della gara di Macugnaga

Iniziato il conto alla rovescia per la seconda edizione della Rosa Ski Raid. La manifestazione, organizzata dallo sci club Valle Anzasca si avvale della preziosa collaborazione di Damiano Lenzi che ha le sue origini proprio a Ceppo Morelli, piccolo paesino a qualche chilometro da Macugnaga. Lenzi, dopo l’ultima tappa di Coppa del Mondo in Val d’Aran rifinirà alla Rosa Ski Raid la preparazione in vista del Trofeo Mezzalama. Il tracciato di gara, supervisionato da Fabio Iacchini, in questi giorni è in perfette condizioni e il manto nevoso in quota è abbondante e ben assestato. La gara avrà un dislivello positivo di circa 1900 metri diluito in tre salite. La partenza di questa seconda edizione sarà data sabato 15 aprile alle ore 8.30 alla partenza degli impianti da sci, anche l’arrivo invece di essere nella piazza principale di Macugnaga sarà nello stesso posto- Le iscrizioni sono aperte sul sito ufficiale della manifestazione www.rosaskiraid.it e si chiuderanno venerdì 14 aprile alle ore 16. Il quartier generale della Rosa Ski Raid sarà alla Kongresshaus dove si svolgeranno tutte le operazioni di accredito e di ritiro dei pacchi gara. Le premiazioni dei vincitori si terranno nella piazzetta di Staffa.

PERCORSO 2017 - Il direttore percorso Fabio Iacchini e il direttore gara Aldo De Gaudenzi spiegano le novità del percorso edizione del 15 aprile 2017. «Nel complesso il percorso avrà un dislivello di 1900 metri con due tratti a piedi per tutte le categorie maschili e femminili e una nuova discesa molto bella con dislivello negativo di circa 1500 metri. Si è cercato di non introdurre passaggi molto impegnativi in modo tale da permettere a tutti gli atleti di terminare in tempo utile la gara.
Le categorie femminilee, Juniores femminile e maschile avranno un percorso ridotto di circa 1300 metri di dislivello. La partenza sarà dalla località Belvedere e consentirà agli atleti di raggiungere il colle Chiovenda a quota 3000 metri, questo permetterà agli spettatori, con dei cannocchiali messi a disposizione nella zona arrivo, di vedere gran parte della gara. Gli atleti, dopo aver sciato sull’ultima discesa, dovranno percorrere, sci nello zaino, gli ultimi 300 metri. per raggiungere il traguardo».
 

I COMMENTI DEI NOSTRI LETTORI

Lascia un Commento

I commenti sono riservati agli utenti registrati.

Per lasciare un commento Registrati oppure effettua il Login

GLI ARTICOLI PIU' LETTI


*
Mulatero Mulatero Editore srl - P.IVA e C.F. 08903180019 - Per la pubblicità su questo sito | contatti